Un po' di buonsenso

Le attrazioni come le distillerie o i birrifici sararnno escluse dalle nuove norme che verranno introdotte per limitare l’abuso di alcolici in Scozia e che limitano l’esposizione degli alcolici e la loro promozione implicita.

Il segretario alla giustizia Kenny MacAskill ha dichiarato che le norme dovrebbero escludere tutti i luoghi che promuovono storia e qualità dei prodotti scozzesi. I negozi presenti in 42 distillerie (e i trenta birrifici) non saranno quindi soggetti a restrizioni. La regola dovrebbe prevedere la creazione di aree dedicate nei negozi per limitarne l’impulso all’acquisto.

Campbell Evans della Scotch Whisky Association ha dichiarato che il lavoro fatto col governo scozzese per raggiungere una soluzione pragmatica ha dato i suoi frutti.

Lo Scottish National Party intende introdurre la legge all’interno dell’esistente Licensing Act 2005 e dovrebbe entrare in vigore a settembre 2009.
Le altre proposte di SNP, ad esempio per il prezzo minimo, potranno entrare in vigore solo dopo la votazione di una nuova legge in parlamento.

Translate »