Scozzese dal campo al bicchiere?

Il disciplinare dello scotch non pone nessun vincolo sulla provenienza dei cereali per la produzione.
Tuttavia la SWA sottolinea spesso che il 90% dei cereali sia di provenienza scozzese.

Questo numero appare un po’ irrealistico e Andrew Arbuckle di The Scotsman e V’laddie blog ci fanno qualche ragionamento sopra alla luce anche delle proteste degli agricoltori scozzesi che lamentano margini ridotti e utilizzo abbondante di cereale importato.
In ogni caso la cifra del 90% indicata da SWA pare irrealistica secondo i dati di B’laddie in quanto circa 675,000 tonnellate di orzo maltato vengono usate dalle distillerie e altri 180,000 tonnellate di grano il che indica che la Scozia da sola non ce la puo’ fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »