Piace ai ggggiovani

Si sa che gli Stati Uniti devono una grossa parte della loro fortuna ai poveri emigranti Irlandesi e sembra che gli americani se ne stiano inconsciamente ricordando.
Secondo gli analisti di Datamonitor, il whiskey irlandese crescera’ del 9.4% all’anno nei prossimi 5 anni.

Gli altri whisk(e)y hanno una previsione di crescita attorno al 2% e addirittura lo Scotch Whisky si attesterebbe attorno allo 0.2%.
Datamonitor vede il successo soprattutto nel consumo dei giovani una differenza rispetto agli altri distillati di cereali, che sono per la maggior parte bevuti negli States da persone over 55.
Io non escluderei, senza avere nessuna pretesa scientifica, che la grande comunita’ irlandese negli USA sia ben felice di mantenere contatti con la madre patria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »