Più forte di prima

Burn Stewart, proprietaria delle distillerie Bunnahabhain, Deanston, Tobermory e Ledaig ha fortunatamente deciso di innalzare il tenore alcolico dei sui prodotti base a 46.3% e di imbottigliarli senza filtratura a freddo (unchillfiltered); tutto questo si evidenzia ancor di più con il nuovo packaging e stile delle etichette.

Questo tipo di operazioni di marketing sono quelle più apprezzate dagli appassionati, almeno io l’apprezzo molto, a mia opinione personale la giusta gradazione alcolica è intorno ai 46% per i prodotti non-caskstrenght, come appunto i nuovi imbottigliamenti standard di Burn Stewart che sono:

  • New Bunnahabhain 12yo
  • New Ledaig 10y
  • New Tobermory 10yo

Ora bisognerebbe solo provarli in un head-to-head con i vecchi imbottigliamenti per apprezzarne le differenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »