Sarà  mica meglio il doping?

Gli ipocriti non sono mai in vacanza e hanno “condannato” il (super) campione Haile Gebrselassie, vincitore di molte medaglie e primatista nella maratona, perchè si è permesso di fare da testimonial al Johhny Walker.

L’accusa è quella di dare “il cattivo esempio” ai giovani. L’altra leggenda Bikila dice che il whisky non “combacia con la sua personalità” e altri dicono che non va bene che un atleta sia identificato con prodotti che “fanno male alla salute”,
Questa levata di scudi è ancora più ridicola dato che Haile Gebrselassie è ben inserito nel busines e viene chiamato “L’imperatore” in Etiopia, dove ha reinvestito le sue fortune in aziende che impiegano circa 1000 persone.
La campagna di Diageo coinvolge altri testimonial d’eccezione come Robert Carlyle, Lewis Hamilton e Ranulph Fiennes.
Magari è più pericoloso e diseducativo se Hamilton se si fa i cicchetti prima della partenza…

Commenta qui o sul forum Singlemaltwhisky.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »