Riflettere prima di acquistare

I ricercatori della Leicester University stanno lavorando alla creazione di un palmare che aiuti nella scoperta di bottiglie contraffatte. La tecnologia usata utilizzerà uno spettrometro per analizzare la luce riflessa dalle etichette individuando quindi quelle “fatte in casa”. La tecnica è stata deriva dal mondo farmaceutico e l’università riceverà un contributo dalla Food and Drink iNet per 235,000 sterline.
La cosa non vi tutelerà in caso abbiate comprato qualche porcheria “ufficiale”. E vi assicuro che ce ne sono in giro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »