Baijiu non basti più

Sulla (o nella) scia di Diageo anche Pernod punta forte sulla Cina, anche per compensare la stagnazione Europea.

Pierre Pringuet, CEO di Pernod, dice che il benessere cinese li ha resi assetati di Martell e Chivas e prevede che anche la Absolut possa dare buoni risultati appena verrà supportata da un lancio commerciale.

Pringuet dice che oramai i club di lusso crescono come funghi e gli avventori non esitano a spendere anche cifre vicine ai 1000 dollari.
Il gruppo francese punta forte anche sul baijiu un liquore diffuso in Cina.
Tanto per fare due conti in tasca nel 2010 i profitti in Asia di Pernod sono aumentati del 39%, mentre nelle americhe del 12 e in Europa del 4. Gli states rimangono il mercato piu’ produttivo per Pernod.

(il titolo è  idiota al punto giusto per quasi poter aver successo)

Commenta qui o sul forum Singlemaltwhisky.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »