Piccole Lowlands crescono

Segno e forse conferma che il whisky sta diventando anche una cosa chic, nelle Lowlands c’e’ un interessante progetto per una distilleria dentro un bellissimo complesso comprendente un hotel di lusso e un campo da golf in un bellissimo scenario.
Stiamo parlando della costruzione della Kingsbarns Distillery, situata nel Fife vicino a St. Andrews, che volendo essere pignoli si trova a nord di Edimbra proprio tra Low e High lands, e a due passi da Tullibardine, ma che per suddivisione SWA è nella bassa.
Anche se su mazze e palle la penso come Gaber e G.B. Shaw, sono proprio contento e sono convinto che una distilleria nuova nelle Lowlands ci voglia proprio, considerato che era in passato una zona ricchissima di alambicchi mentre ora le aziende attive sono solo Auchentochan, Glenkinchie e Bladnoch. (oltre alle neonate Ailsa Bay e Daftmill).

Il progetto è abbastanza ambizioso e vede il coinvolgimento anche di Bill Lark, il creatore e guru del whisky tasmaniano/australiano (di cui sento parlare bene ma che non ho ancora avuto modo di testare direttamente).

Il capo progetto e’ Doug Clement, che molto gentilmente mi ha risposto a una email in cui chiedevo alcune informazioni aggiuntive. Doug sarà anche distillery manager e si sta preparando sia da un punto di vista accademico che “on the job” avendo lavorato a fianco di Lark per un periodo di tempo.

Al momento la ricerca verte su grossi investitori/azionisti che possano coprire i costi di costruzione lancio. Il progetto di ristrutturazione dell’edificio e installazione degli impianti durerà  circa 12 mesi.
I lavori saranno seguiti da un team di architetti e ingegneri (Andy Davey, David e Graeme Cochrane). Completa il team Greg Ramsay, che farà da collegamento tra la parte hospitality e la distilleria.

La seconda fase vedrà  probabilmente il coinvolgimento degli appassionati, sul modello Kilchoman e che darà accesso a imbottigliamenti speciali e ad offerte. Il programma degli “amici” di Kingsbarns si chiamerà Doos o’ the Doocot.
Se avete un gruzzoletto da parte potete contattare Doug (doug@kingsbarnsdistillery.com), io ho il materiale e le cifre ma mi ha pregato di non renderle pubbliche.
Commenta qui o sul forum Singlemaltwhisky.it

3 pensieri riguardo “Piccole Lowlands crescono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »