L’industria del whisky comanda in Europa

Gavin Hewitt, il CEO della Scotch Whisky Association, a maggiore organizzazione confederale degli industriali del whisky, è stato eleto a capo della European Spirits Organisation (CEPS).
La CEPS rappresenta i produttori di distillati, includendo 30 associazioni nazionali di 26 paesi. L’Italia è rappresentata dalla Federvini (Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed Affini) che come vedete racchiude quasi tutto ciò che si beve.
L’incarico avrà durata di due anni e i principali obiettivi saranno la promozione e la protezione dei distillati europei; la corretta informazione e promozione sui distilati in accordo con la legislazione e il concetto di bere responsabile; assicurare che le istituzioni europee non discrimino i distillati rispetto ad altre bevande alcoliche.
Questo incarico dimostra come oramai il whisky abbia un posizionamento fondamentale nello scacchiere europeo soprattutto come peso economico nelle esportazioni in altri continenti. Se vi scappa un “chi se ne frega” non vi biasimo, ma poi non lamentatevi che il mondo cambia a vostra insaputa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »