Single Malt Wodka

No, non mi sono rintronato, è così che i creatori della Valt Vodka la definiscono. Il sito recita “Two Scotsmen were in a bar…” Il bar era a Manhattan e i due pensavano alla terra natia. La conversazione si sposta sul bere, come spesso accade in queste situazioni. Allora arriva l’idea di creare una vodka nello stesso modo in cui le distillerie scozzesi creano il whisky, usando orzo scozzese e acqua di sorgente. Una vodka così pura necessitava di un nuovo metodo di distillazione, una microdistillazione quintupla, inventata dai due. Dopo mesi di duro lavoro l’idea diventa realtà, la VALT Vodka viene distillata a St Andrew’s Day e imbottigliata per l’anniversario di Robbie Burns.

Il progetto non sembra velleitario e non è stato ideato da due sbronzi al bancone. A leggere un po’ in giro, ci sono stati ingenti investimenti e se ne cercano altri. A guidare il tutto c’e’ George Christie, in precedenza managing director e fondatore di Speyside Distillery, quindi non un improvvisato guru da osteria.  Attuamente non ho idea  cosa sia la quintupla microdistillazione, in ogni caso la tendenza di fare micro batch di white spirit di alta qualità, e vi abbiamo già parlato diffusamente dei gin, è un trend da non sottovalutare, soprattutto per i vostri palati. La distilleria si trova dalle parti di Dumbarton, ha prodotto 3000 casse di vodka (660 già vendute) con un target di 10,000 e guarda caso è in lavorazione anche un a single malt gin che si chiamerà Gilt.

La vodka costa circa 35 euro e al momento ha distribuzione in UK, Ucraina, Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia e Kazakistan. Stanno lavorando anche per la Russia, Malta e l’Italia…. Dopo il gin va a finire che mi allarghero’ anche verso la vodka. Dannata Benedetta Scozia.

Un pensiero riguardo “Single Malt Wodka

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »