Nuova distilleria anche in Irlanda (del Nord)

Seguendo il boom del whiskey irlandese (le esportazioni sono aumentate del 60% dal 2000), anche in Irlanda del Nord dopo Inghilterra e Scozia. La nuova distilleria sarà realizzata in una pregione che ha ospitato anche personaggi dell IRA, l’esercito repubblicano indipendentista. Si tratta della prigione di Crumlin Road, chiusa nel 1996. Dietro a questa operazione c’è Peter Lavery, ex autista di bus che ha vinto 10.2 milioni di sterline nel 1996 ed è a capo della Belfast Distillery Company, un consorzio di imprenditori che ha immesso 5 milioni di sterline nel progetto.

Lavery al momento produce due whiskey, Titanic e Danny Boy, prodotti per lui dalla Cooley Distillery. Proprio Jim Beam, proprietaria di Cooley, fornirà supporto tecnico al consorzio per la produzione che dovrebbe avere due prodotti base di 5 e 10 anni di maturazione.

Le esportazioni di whiskey irlandese sono aumentate del 60% dal 2000. Jim Beam, the U.S. bourbon giant which recently bought the Cooley distillery , is to provide all the technical support for the new project, which will produce five and ten year old malt whiskey. La freddura è d’obbligo: verrà imbottigliato solo per buona condotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »