Milano Whisky Festival #7, si scaldano i motori (e le ugole)

Oramai manca poco alla settima edizione del Milano Whisky Festival, che si terrà sempre al Marriott hotel il 10 e 11 Novembre prossimi e che ci vedrà protagonisti anche quest’anno con un nostro spazio e una  nostra selezione, evento imperdibile per appassionati e non.

Quasi definito il parco espositori, una buona parte delle masterclass (che potete già acquistare), tutte molto interessante e con quella Diageo delle special edition sempre sotto i riflettori, ma con altre interessanti, tra cui la novità Adelphi, che ultimamente sta imbottigliando cose interessanti, Glendronach che sbarca per la prima volta da protagonista , l’emergente Kilchoman di John Mac Lellan e i nostri imbottigliatori Siver Seal e W&M. Gradito ritorno quello di Glenlivet con anche una masterclass.

Definiti anche due imbottigliamenti esclusivi del festival, si tratta di due single cask di Kilchoman e Glendronach che ho avuto la fortuna di provare in anteprima (con ancora un paio di mesi di maturazione davanti): anche se quel giorno era caldissimo ed erano a temperatura non ottimale, mi sono sembrati veramente di ottimo livello, vedendo anche i prezzi a cui sono venduti…

La novità grossa di quest’anno è un concorso per eleggere il miglior whisky del festival, chiamato Best Whisky, a cui sto collaborando anche io per l’organizzazione.

Le categorie saranno due:

  • Daily whisky: no age fino a 48% di gradazione e fino a 18 anni di maturazione. Single cask esclusi.
    Nota a margine, ma nemmeno tanto: la categoria rappresenta, di fatto, i whisky con un prezzo inferiore a 80 euro, con una buona parte di essi sotto i 40, che quindi possono essere consumati giornalmente al prezzo di una sambuca.
  • Connoisseur whisky: invecchiamento: oltre i 18 anni,  “no age” oltre 48% vol o single cask.

La giuria sarà formata da persone espressioni di diversi mondi: blogger, associazioni, giornalisti, collezionisti, bartender e publican, degustatori e chef. Gli espositori potranno presentare fino a 4 imbottigliamenti per categoria. Vi parlerò più diffusamente del concorso prossimamente. Io ovviamente, essendo in giuria (ops, era un segreto), per bon ton e per evitare conflitti di interesse non presenterò in gara alcun imbottigliamento, quindi anche se non ci trovate ai primi posti veniteci a trovare che forse qualcosa di buono avremo comunque. A presto per altre ghiotte novità, intanto vi potete leggere anche cosa dice Claudio.

Un pensiero riguardo “Milano Whisky Festival #7, si scaldano i motori (e le ugole)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »