Le esportazioni di Scotch Whisky in stallo

Dopo tanti mesi in crescita e con nuovi record, le esportazioni di Scotch whisky subiscono una fase di stallo, nonostante gli Stati Uniti e i mercati emergenti continuino nella loro corsa. La crisi del sud Europa (forse ci siamo dentro anche noi?) è la causa principale di questo rallentamento, che, sia chiaro, non è ancora da considerare una crisi, e ci mancherebbe, visti anche gli investimenti in nuove distillerie, ma che semplicemente mostra come il mercato stia cambiando radicalmente.

Qualche numero: Giappone 21%, USA +13% (303 milioni di sterline), Francia, che ha introdotto nuove trasse, -14%, India +28%. Speriamo che anche il nostro governo non si adegui ai nostri vicini.

5 pensieri riguardo “Le esportazioni di Scotch Whisky in stallo

  • 5 ottobre 2012 in 11:02
    Permalink

    Complimenti per il sito web inanzitutto,seguo qualche sito in inglese dove fanno reviews ma è interessante leggere anche dagli appassionati italiani…io sono un fan abbastanza novello dello scotch,mi piacciono molto i single malts più qualche blended..avete qualche suggerimento per un novizio? avendo avuto la fortuna di vivere in Scozia un anno e mezzo ho già potuto assaggiare qualcosa! Grazie e saluti!

  • 5 ottobre 2012 in 11:17
    Permalink

    Grazie Juan per i complimenti. Suggerimenti quanti ne vuoi, anche senza andare a sindacare troppo sul budget.
    Io per partire consiglio sempre qualche bottiglia del tipo (tra 30 e 50 euro)
    Ardbeg 10 (torba)
    Talisker 10 (torba)
    Glenmorangie the original
    Glendronach 12 o meglio 15 revival o Glenfarclas (sherry cask)
    anCnoc 12 o Balvenie 12/15 (bourbon cask)
    Springbank 12
    Longrow CV (leggermente torbato)
    Highland park ti consiglio di partire dal 18 che va pero’ oltre i 50.
    Clynelish 14
    Ti consiglio anche se ti va, di unirti alla comunita’ singlemaltwhisky.it dove puoi interagire anche con altri appassionati. Altri siti in italiano li trovi tra i link a destra. Ciao

  • 5 ottobre 2012 in 13:54
    Permalink

    Grazie per la risposta e i suggerimenti..Saluti!

  • 6 ottobre 2012 in 06:13
    Permalink

    beh c’è amche da dire che se uno vuole una bottiglia Particolare mi riferisco all’Italia , risulta difficile trovarla in Quanto Generalmente Oggi preferiscono esportare in Estremo Oriente e questo penalizza qui in Europa chi Deve acquistare che si trova in difficoltà con una scelta limitata .
    In Scozia Stanno facendo errori immensi a questo riguardo pensando di aver trovato l’eldorado In Oriente ma mai bisogna dimenticare i vecchi clienti Europei che crisi a parte si stanno un po stancando di questo modo di interpretare i mercati da parte delle distillerie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »