Whisky Advocate’s 19th Annual Award – sentenze

Malt Advocate ha assegnato per il 2012 i suoi premi (qui trovate quelli del 2011), giunti alla sua 19esima edizione, vediamoli ora in rassegna:

  • Artisan Whiskey of the Year: Corsair Triple Smoke, 40%, $45
  • American Whiskey of the Year: Four Roses 2012 Limited Edition Small Batch, 55.7%, $90
  • Canadian Whisky of the Yea: Lot No. 40 2012 Release, 43%, C$40
  • Irish Whiskey of the Year: Yellow Spot, 46%, €65
  • Japanese Whisky of the Year: Yamazaki Mizunara bottled 2012, 48%, £250
  • World Whisky of the Year: Millstone Sherry Cask 12 year old, 46%, €60
  • Blended/Blended Malt Whisky of the Year: Blue Hanger 6th Release, 45.6%, £68
  • Speyside Single Malt of the Year: Balvenie Tun 1401 Batch 5, 50.1%, £161
  • Islay Single Malt of the Year: Lagavulin 21 year old Special Release 2012, 52%, $624
  • Highland Single Malt of the Year: Glenmorangie Pride 1981, 56.7%, $3,500/liter
  • Lowlands/Campbeltown Single Malt of the Year: Auchentoshan 1979 Oloroso Sherry Matured, 50.5%, $550
  • Distiller of the Year  William Grant & Sons
  • Lifetime Achievement: Barry Crockett, Midleton master distiller

Commenti e considerazioni:

  • Sono curioso di provare il Corsair e il Blue Hanger blended
  • Sono stati premiati prodotti molto costosi soprattutto tra i single malt, questa cosa mi piace molto poco, il Balvenie è l’unico che ho provato di quelli e devo dire che merita.
  • Premiare la William Grant & Sons, anche se il Fiddich non mi piace ma il Balvenie molto, famiglia in sella da 125 anni, è cosa buona e giusta vista l’influenza delle multinazionali

Amen.

2 pensieri riguardo “Whisky Advocate’s 19th Annual Award – sentenze

  • 8 febbraio 2013 in 17:09
    Permalink

    Certo che passare da un Laddie ten a un Lagavulin 21 special release ce ne vuole!

  • 11 febbraio 2013 in 09:10
    Permalink

    @Pino Si per lo meno ci passano cica 400 euro. Quest’anno in effetti ho sottolineato una certa spinta verso il “costoso”, cosi’ come avviene per tutti gli imbottigliamenti “speciali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »