Spirit of Scotland 2013: manca poco

sosDopo il successone della prima edizione, torna tra meno di tre settimane lo Spirit of Scotland, in programma il 9 e 10 marzo all’Aranciera di San Sisto a Roma. Formula collaudata ma con un sacco di novità. Partiamo dagli espositori, per uno importante che manca, Diageo, tante nuove entrate. Ad iniziare da Pernod Ricard (Glenlivet, Strathisla, ecc) per proseguire con i marchi di Pellegrini,  Adelphi e BenRiach. Si prosegue con Ian Macleod (Smokehead, Glengoyne e nel futuro Tamdhu) con il distributore Johnsons, Rinaldi con masterclass Glenfarclas; Bladnoch, la batteria Bejia Flor con Arran, GlenDronach, Springbank, Kilchoman. E infine la prima uscita pubblica di Puni. E poi sicuro mi sono scordato qualcuno.

Altra novità l’imbottigliamento del festival, un Benrinnes che, visti gli attori in campo nella selezione, Nadi Fiori e Pino Perrone sarà sicuramente di prim’ordine.

Poi tante masterclass di prim’ordine, il premio Whisky e Lode organizzato insieme al nostro amico Andrea che avrà anche lui uno spazio al festival.

Mi sono scordato qualcosa ma ci torneremo sopra. Beh si una cosa mi sono scordato, ci saremo anche noi assieme a Claudio e chissà se anche quest’anno faremo qualche danno.

Ecco il comunicato stampa.

Dopo il grande successo della prima edizione, il 9 e 10 marzo 2013 torna a Roma un imperdibile appuntamento per tutti coloro che vivono il mondo del whisky, Spirit of Scotland – Rome Whisky Festival 2013. A far da cornice alla seconda edizione della manifestazione sarà ancora una volta la suggestiva location dell’Arancera di San Sisto. L’ex semenzaio ospiterà, in un percorso di degustazione, le etichette di eccellenza dei migliori whisky scozzesi e non solo. Le oltre 1000 etichette, di assoluto pregio, si presentano al pubblico attraverso iniziative che vedranno protagonisti produttori, importatori, distributori, commercianti, whisky maker ecc. ma, soprattutto, tutti coloro che vorranno assaporare un buon vecchio single malt scotch whisky.Il format della manifestazione ricalca il modello della passata edizione proponendo una programmazione ancora più ricca di eventi, degustazioni libere, masterclasses, incontri affidati ad esperti del settore con l’obiettivo di creare appuntamenti ad alto contenuto di “single malt”. Saranno curati, inoltre, corsi di avvicinamento al bere rivolti ai meno esperti e ai giovani che approcciano il whisky per la prima volta.

Due novità di assoluto rilievo per questa seconda edizione di Spirit of Scotland – Rome Whisky Festival. Da una parte il premio “Whisky & Lode”, competizione che eleggerà i migliori whisky della fiera valutati da una giuria di esperti secondo la regola del “blind tasting” e, dall’altra, la realizzazione e presentazione al pubblico del primo imbottigliamento della manifestazione, un Benrinnes 14YO imbottigliato per Spirit of Scotland da High Spirits.

Tra le fondamentali novità extra-whisky, uno spazio dedicato alle birre scozzesi, uno alla cioccolata ed uno alla torrefazione con degustazioni di caffè. Largo spazio poi sarà dedicato ai momenti di gourmet grazie alla presenza dell’azienda Valsana che, con le sue specialità gastronomiche, proporrà dei mini laboratori con abbinamenti cibo/whisky. Sempre presenti lo smoked salmon scozzese dell’azienda Edemar e la lounge sigari con degustazioni e laboratori. Diversi i momenti di intrattenimento musicale grazie alla presenza di alcuni rappresentanti del The City Rome Pipe Band ed il gruppo musicale Be Folk.

Anche per questa edizione, a sostenere le finalità che l’evento si propone, saranno coinvolti importanti operatori nazionali ed internazionali nonché Enti (Ambasciata Britannica a Roma, Visit Scotland – Ente del Turismo Scozzese e lo UKTI) ed Istituzioni quali (Comune di Roma, Camera di Commercio, Federlazio e la F.I.P.E. Federazione Italiana Pubblici Esercizi).

Tutte le informazioni sulla manifestazione, sul suo format e sulle iniziative che avranno luogo durante la due giorni di Spirit of Scotland – Rome Whisky Festival sono disponibili sul sito www.spiritofscotland.it e sulla fanpage di facebook.

3 pensieri riguardo “Spirit of Scotland 2013: manca poco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »