Dalmore e Harrods e whisky da un milione di sterline

dalmoreharrodsChe il mondo del whisky stia prendendo una brutta piega da un punto di vista di prezzi è oramai cosa evidente. Che il trend continui è ancora più evidente dopo che Harrods e Dalmore hanno raggiunto un accordo per una linea di 12 imbottigliamenti dal valore globale di quasi 1 milione di sterline chiamata The Dalmore Paterson Collection. A Richard io voglio bene, per carità, e lui è di fatto un dipendente, la sua fama di fatto gli permette anche di dare il nome a questa linea, costruita insieme al capo dei buyer dei vini e distillati di Harrods, Nick Fleming. Le bottiglie sono datate dal 1926 fino agli anni ’90 e ciascuna è stata battezzata da Paterson con i nomi che l’hanno ispirato durante la sua carriera, come il padre e i nonno oppure i fondatori della Whyte & Mackay, James Whyte and Charles Mackay. Scommetto che se fosse toccato a voi avreste usato, oltre ai nomi di famiglia, anche quelli di Moana e Van Basten.

La collezione, in decanter Glencairn con placche in argento di Hamilton & Inches, è accompagnata da un libretto di 200 pagine. Ovviamente quello che ci dicono è che questa cosa accompagna la domanda di whisky di lusso, che secondo i famosi consulenti di Bain & Company, viene spinta dal turismo di lusso che rappresenta il 40% della spesa totale di beni di lusso, con la Cina in testa.

Certo, è meglio comprarsi whisky milionari che degli F35, ma se devo spendere in opulenza ci sono modi più divertenti, riuscendo a bere bene comunque.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »