Whisky Antique: inaugurazione nuova sede (non chiedetemi di essere professionale)

Whisky_antique_logo_blu_trasp   Raccontare la giornata di Sabato in modo distaccato è per me impossibile. Siccome questa non è la mia professione e sono soprattutto un appassionato, il tutto sarà raccontato senza un filo logico, senza filtro, quasi come flusso di coscienza.

Partenza in treno da Milano a metà mattinata con un manipolo di pazzi scatenati (età media over 40). Colazione in treno con ogni ben di dio innaffiata da ottimi dram, tra cui un meraviglioso Laphroaig 1965/85 whiskyantiquetrenoIntertrade che, causa manovra brusca del macchinista, ha veramente innaffiato anche uno sfortunato vicino di posto di Riccardo. Non l’ha presa benissimo, ma se fosse stato Lambrusco Grasparossa sarebbe stato sicuramente molto peggio. Arrivo a Modena dopo mezzogiorno e poi taxi fino a casa della Betty. Anche li tocca mangiare e bere, c’e’ il grande Bond, Andrea e poi ci raggiungono altri coraggiosi da Brescia e da Milano, tra cui il 100% del Milano Whisky Festival e Giorgio D’Ambrosio che era in missione a insaputa di Max. Verso le 15.00, a otri abbondantemente pieni, inizia l’evento ufficiale. Ovviamente anche a Whisky Antique la tavola si sta per apparecchiare con le specialità della Ca’ Bianca. Massimo è impegnato con clienti di una certa importanza ma appena vede Giorgio scatta in piedi come Bolt per abbracciarlo. Da giorni ripeteva “l’unica cosa che mi spiace è che non ci sia Giorgio”. Penso che dopo il passaggio dei goti forse si sia dispiaciuto anche di altro. Sopresa architettata dalla Betty perfettamente riuscita. Poi altri volti noti del whisky, Giuseppe Begnoni, Diego Sandrin e visitatori dagli USA e anche dalla Bulgaria con l’omnipresente Plamen Petroff.  Delegazioni da tutto il nord Italia con l’aggiunta degli immancabili Sacilesi.

Non ho una conoscenza omniscente di tutti i negozi del mondo, ma credo di poter dire che una cosa come Whisky Antique non esista. E’ una sorta di biblioteca a scaffale aperto con la storia del whisky con migliaia di “volumi” a disposizione di tutti per essere guardati e presi in mano (con delicatezza eh). Certo ci ero già passato, ma vedere tutto tirato a puntino e con la gente che si aggira per gli scaffali è tutta un’altra cosa…

whiskyantique553whiskyantiquemaxTra una chiacchera e l’altra il tempo vola e alle 18.00 una sorta di masterclass molto informale, con molti degli amici del forum: 5 imbottigliamenti di 5 decadi diverse:

  1. ’60: Glen Grant 1967 OB
  2. ’70: Teaninich 1973-2002 39yo 41.8% Bourbon Hogshead – Malt of Scotland
  3. ’80: Highland Park 1985-2010 25yo 48% – Whisky Agency
  4. ’90: Glen Keith 1991-2009 18yo 46% – Silver Seal Sestante Collection
  5. ’00: Kilchoman Sherry Cask OB

Glen Grant decisamente molto superiore ai 5 anni attuali, Teaninich molto minerale, non facile, HP leggerino per i suoi 25 anni ma molto bevibile ed equilibrato, Kilchoman in sherry beh integrato e bevibile ma il migliore è risultato il padrone di casa, il Glen Keith.

whiskyantique55Non contenti Fabio Rossi di Wilson&Morgan porta 3 imbottigliamenti super di Islay: Caol Ila, House Malt (Bunna) e Bowmore. Tutti in sherry cask, anche se con diverse modalità di maturazione e diversi legni. House Malt è stato il mio preferito, eccezionale; Caol Ila bilanciato e ben costruito, leggermente tannico. Bowmore solito meraviglioso matrimonio (difficile per altre distillerie) tra torba e sherry. Fabio e Massimo ci spiegano la loro filosofia e quanto sia faticoso al momento trovare botti di un certo livello. Meraviglioso. Quindi il whisky è roba per vecchi e arricchiti signori? Non fa socialità?

Fa buio ed è ora di andare. Corriamo in stazione, per pochi minuti arriviamo prima dell’orario di partenza. Peccato che ci fossero 65 minuti di ritardo. Tutti molto zen. La giornata si conclude abbondatemente dopo la mezzanotte; che bello sarebbe stato accamparsi tra gli scaffali e alzarsi di notte con la gola secca…

5 pensieri riguardo “Whisky Antique: inaugurazione nuova sede (non chiedetemi di essere professionale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »