Saronno sbarca in Irlanda

illvaDopo Campari, con Glen Grant e Wild Turkey, un’altra azienda italiana alza gli occhi sul mondo del whisk(e)y. Si tratta della Illva Saronno SpA (con una L in più rispetto ad un’altra azienda, più tristemente nota),  ben conosciuta per il famoso Amaretto ma anche altro, ha annunciato di voler investire nella Walsh Whiskey Distillery. Bernard Walsk è il produttore di The Irishman e Writers Tears, due marchi premium di Irish Whiskey e la Illva è pronta a investire nel programma di 25 milioni di sterline di espansione. La nuova distilleria avrà una capacità di 400,000 casse all’anno (circa 3.600.000 litri di whiskey) e verrà incrementata la warehouse fino a 1.9 milioni di casse. L’investimento, e non fa mai male, creerà 55 nuovi posti di lavoro nell’area di Carlow. Il tutto dovrebbe essere pronto nel 2016.

Ovviamente questa è una ulteriore conferma di come l’Irish Whiskey sia nella sua fase di rinascita, dopo il suo progressivo declino dalla metà dell’Ottocento. Il fatto che una azienda italiana investa e in modo massivo in questo settore non può che farmi ovviamente piacere, ricordando, magari in modo un po’ forzato, il legame di un grandissimo italiano come Gugliemo Marconi con l’Irlanda e questo distillato.

3 pensieri riguardo “Saronno sbarca in Irlanda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »