Parlando di whisky, a me il 2013 è piaciuto

podiumFine anno, tempo di bilanci, per quanto le analisi di eventi vicini hanno sempre errori prospettici.

Partiamo dalla classifica dei contenuti del blog, direttamente da Google Analytics. Per quel che riguarda gli articoli i più letti nel 2013, compresa la parte “didattica” ecco la classifica:

  1. La spiegazione sui superalcolici e le accise
  2. Distillare la grappa in Ticino
  3. Il bicchiere da degustazione
  4. La conservazione del whisky in bottiglia
  5. L’apporto del legno
  6. Visita alle distillerie Branca

Le pagine più visitate vengono capeggiate anche quest’anno dai nostri consigli su dove comprare e bere, che non è mai completa abbastanza.  Ovviamente la classifica di “accesso” alle pagine è molto legata ai motori di ricerca e inserire negli articoli parole di un certo tipo aiuta sicuramente ad aumentare il numero di “click”. Il che a me non interessa molto, non avendo pubblicità da vendere e se volete potete confrontarla col 2012.

Come chiavi di ricerca, per quanto i dati dicano che i lettori sono degli abitudinari e non dei lettori paracadutati da google, stravincono le ricerche collegate con la distillazione domestica…

Parlando di cose serie invece penso che il 2013 sia stato molto bello per gli eventi che si sono susseguiti sul terreno italico, ma anche, per mia fortuna, sui festival che ho potuto seguire all’estero, come Limburg, Feis Ile e Whisky Live Paris. I primi sei mesi sono stati scoppiettanti ma anche in discesa d’anno non ci siamo fatti mancare nulla, con l’inaugurazione di Whisky Antique, il Milano Whisky Festival, la cena al Rosso di Sera, il 1909.

Personalmente c’è stata la grande soddisfazione di comparire sul MWY e, freschissima, una intervista sul portale Cucina del Corriere. Son soddisfazioni, per quanto la parola “massimo esperto” mi è sempre piaciuta poco…

Sotto col 2014, proverò a fare meglio.

2 pensieri riguardo “Parlando di whisky, a me il 2013 è piaciuto

  • 18 dicembre 2013 in 21:07
    Permalink

    vecchio e buon Davide,
    ben detto,come hai descritto anno da non dimenticare,in particolare se ci sono al mondo personaggi come te ed il Presidentissimo, cerco di non perdere i prossimi appuntamenti, potreste essere una delle meraviglie di questo mondo.
    A presto, per gli auguri abbiamo ancora tempo !!!
    saluti, Giorgio

  • 19 dicembre 2013 in 09:49
    Permalink

    Grazie Giorgio, ovviamente le meraviglie speriamo di trovarle anche nel bicchiere e nella compagnia. Sotto col 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »