La Scozia a Gennaio – un giorno senza whisky

L’idea di partenza era quella di farsi qualche giorno al Manchester Beer&Cider festival ma le nostre menti malate hanno trasformato il tutto in una scorribanda in Scozia con coda finale defaticante a Manchester. Complice un volo particolarmente conveniente (59 euro a/r) abbiamo mantenuto comunque Manchester come punto di partenza e di arrivo. Prima sera a casa dell’amico Chris a Chorley, una cittadina piena di pub e piuttosto movimentata, e giorno seguente puntiamo verso nord, con l’intenzione di passare per il Lake District. L’affidabile servizio di Weather Forecast della BBC, condotto da uno che dimostra forse sedici anni, ci preannuncia tempo “dry”; peccato che arrivati al Lake District ci aspetti una bella fioccata e tempo tutt’altro che amichevole. Ah qua le gomme da neve non sanno manco che esistono, e non è detto che sia una cosa negativa. Abbandonata la zona dei laghi velocemente, la Scozia ci accoglie con un bellissimo sole e il sito di New Lanark, poche miglia a sud di Glasgow e patrimonio dell’umanità, si presenta nella sua imponenza. Si tratta di un villaggio costruito intorno a una imponente fabbrica tessile che nell’800 era la più importante, per il cotone, del Regno Unito. La struttura ricorda in certe parti il villaggio di Crespi d’Adda nella bergamasca. Interessante è l’opera di Robert Owen che per primo condusse esperimenti sociali in una comunità di lavoratori che contava circa 2.000 unità: venne bandito il lavoro minorile, controllata la vendita di alcolici, istituiti empori con prezzi calmierati e istituita la prima scuola materna del Regno Unito. Vi consiglio due passi nei dintorni anche solo per vedere le cascatelle del fiume Clyde e l’ambiente circostante. All’interno anche un museo e un percorso nella storia sociale e industriale. Questo sito mi fornisce comunque un aggancio per la prossima tappa in cui rientrerò nella linea editoriale.

IMG_3642.JPG

IMG_3654.JPG

IMG_3647.JPG

IMG_3649.JPG

IMG_3677.JPG

IMG_3692.JPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »