Glenmorangie vende la SMWS

LScotch Malt Whisky Society (SMWS) è stata ceduta a un gruppo di investitori privati.
Il Managing director, Paul Miles, ha affermato senza mezzi termini che dopo dieci anni di successi sotto bandiera francese (Glenmorangie Plc fa parte del colosso del lusso LVMH), “avevamo bisogno di passare al prossimo livello con investimenti di diverso genere“.

Non si hanno dettagli dell’operazione ma Miles dice che metà della SMWS sarà in mani scozzesi e tutto il management ha investito per comprare azioni. Miles ha sottolineato come dietro l’operazione ci sia comunque la voglia di espandere i mercati al momento più interesanti, il tradizionale americano ma anche Taiwan, Giappone e Cina. La SMWS, fondata nel 1984 ha generato nel 2013  profitti per 578,087 sterline con un turnover di 5.8 milioni.

La SMWS ha sempre avuto prodotti di alto livello proposti a prezzi concorrenziali, tuttavia quando passò alla Glenmorangie, una decina di anni fa, il taglio molto commerciale fu avvertito da molti degli iscritti e di fatto mise la parola fine anche alla sede italiana e ai tentativi fatti per riportarla in vita. Vedremo come si muoverà il nuovo corso, ovviamente la speranza è di un ritorno alle origini. Speranza che rimarrà vana.

4 pensieri riguardo “Glenmorangie vende la SMWS

  • 2 aprile 2015 in 18:42
    Permalink

    Si, siamo d’accordo, ora che non è più in mani Francesi ci dovremmo giocare le nostre carte x riportare la Sez. Italiana.
    A me farebbe molto piacere!!

  • 3 aprile 2015 in 09:21
    Permalink

    Aspettiamo che si decanti il tutto e vediamo che succede. Nell’ultima email il tipo era veramente da prendere a schiaffi per quanto prendeva per i fondelli.

  • 4 aprile 2015 in 14:37
    Permalink

    Non so se erano le stesse persone che ho contattato anch’io un paio di anni fa, ma anche a me sembrava che prendessero decisamente x il…….
    Ho anche pensato che forse la precedente gestione Italiana non dovesse aver proprio brillato……..

  • 8 aprile 2015 in 15:25
    Permalink

    Vediamo quando si chetano le acque che succede. Magari torniamo alla carica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »