Cercasi bottai disperatamente

Il grido dall’allarme gira da diversi mesi ed è stato ripreso, ad esempio, sia dal Telegraph che da Repubblica.Il mestiere del cooper, il bottaio, sta per scomparire in Inghilterra. Rimangono solo quattro aziende, una delle quali guidata da Alastair Simms, che guarda caso ha un nome gaelico.

In Inghilterra, dove le botti vengono usate principalmente per la birra e il sidro, il settore è un sofferenza dopo che i metodi produttivi sono sicuramente cambiati. Largo uso di cask in metallo e abbandono progressivo del legno. La nuova ondata “craft”, sia nel sidro che nella birra, pare aver riportato interesse per il nobile materiale con possibilità di espansione del settore. In Scozia, per l’importanza del whisky, la cosa è molto meno grave anche se le piccole realtà di rimessaggio delle botti sono oramai pochissime a discapito di grossi impianti, comcooper1e cooper6lo Speyside Cooperage. Detto questo, sappiate che Alastair cerca apprendisti ma sappiate anche che vi diranno “it’s not a piece of cake”.
Personalmente rimango sempre affascinato da questo mestiere e ogni volta che c’è una dimostrazione, ad esempio al Feis Ile, mi fermo sempre a guardare, a fotografare gli arnesi e a chiaccherare coi cooper. Quest’anno, in particolare, mi sono dilungato nel parlare del loro mestiere. Vi erano un cooper3apprendista e un cooper esperto. L’apprendistato è lunghissimo, dura oltre cinque anni durante i cooper2quali l’apprendista principalmente osserva e non può fare nessuno dei lavori difficili, e anche pericolosi, che un esperto cooper effettua. Il ragazzo era al termine dell’apprendistato e iniziava a fare le prime botti da solo dopo oltre un lustro di gavetta. Si tratta di un lavoro antico, difficile e faticoso, per quanto la tecnologia, soprattutto nei grossi cooperage, aiuti con qualche macchinario, per lo meno a stringere i cerchi, a effettuare qualche lavoro di fresatura e a provare la tenuta delle botti. Il resto è principalmente manuale, soprattutto quando si tratta di andare a intervenire in botti che hanno delle perdite e vanno riparate o rigenerate. Attrezzi antichi, una cooper5combinazione di tecnica,cooper4 forza fisica e precisione. Non si tratta di picchiare e basta. Un esempio di come, per citare il divino Brega, la loro mano può esser ferro o può esser piuma, guardate quando montano una botte, che tipo di movimenti intelligenti ed equilibrati fanno per rimontare le doghe in pochi minuti. Poi riprovateci voi e mi direte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »