Milano Whisky Festival X Edizione – 14/15 Novembre

mwfrmwf10Ci avviamo a grandi falcate al fine  settimana del Milano Whisky Festival (& Fine Rum) sapendo che questa del 2015 non è una edizione come tutte le altre: il Milano Whisky Festival è alla sua decima edizione, traguardo niente affatto scontato. Dalla prima edizione, frequentata da uno sparuto gruppo di avanguardisti o, se vogliamo, di nostalgici, vista la storia del whisky in Italia, è rimasto solo l’Hotel Mariott e l’organizzazione appassionata  di Andrea Giannone e Giuseppe Gervasio Dolci. Tutto il resto, e non solo il fatto che si è passati da qualche decina a qualche migliaio di partecipanti, si è evoluto di anno un anno portando il festival di Milano a un livello che ha poco da invidiare a molte delle celebrate (soprattutto da chi non ci è mai stato) manifestazioni europee.
Consideriamo anche il contesto in cui è nato e dove, di fatto, ancora si muove: un mercato dei distillati molto ridotto (e in calo oramai da oltre 40 anni) e una scarsissima conoscenza tra i professionisti del settore, con poche e per questo rimarchevoli eccezioni. Ecco che il successo di questo festival e di tutte le iniziative a contorno che promuove ha una valenza doppia.

Torniamo all’attualità, dopo la mano sul cuore quella sul portafoglio: la prima novità è che per celebrare il decennale l’ingresso sarà gratuito, previa registrazione all’ingresso. Si potrà acquistare un pacchetto col bicchiere e la guida al festival per 5 euro, in alternativa, se volete risparmiare, portatevi il bicchiere da casa.
Ricchissimo e vario il programma delle masterclass, con alcune già esaurite, con incursioni (finalmente) nel mondo del rum e dei bourbon. Il Giappone confermatissimo con il relatore più coinvolgente e straordinario che si possa avere, Salvatore Mannino.
Degno preludio del festival, una magnifica degustazione venerdì sera al Mulligan’s (guardacaso una delle suddette “rimarchevoli eccezioni”) con gli imbottigliamenti del MWF più significativi (a un prezzo incredibile), tra cui Port Ellen e Brora, giusto per semplificare il concetto.

Conferma per il Best Whisky che quest’anno vede anche qui qualche novità: sono ammessi non solo i single malt scozzesi ma anche il blended malt (soprattutto per non escludere i teaspooned) e i whisky non scozzesi.

Ci vediamo sabato e domenica (passate a salutare eh), Angel’s Share sarà presente nel blulichio dello spazio del WhiskyClub Italia e del forum Singlemaltwhisky.it. Altra novità che mi riguarda, sarà presentato ufficialmente il libro “Degustare il Whisky” che ho tradotto assieme a Claudio Riva che speriamo vi piaccia (è stata una faticaccia ma vedere il risultato su carta avrà il suo fascino).

Prima di lasciarvi, rilancio i  miei consigli “leggeri” su come affrontare il festival.

6 pensieri riguardo “Milano Whisky Festival X Edizione – 14/15 Novembre

  • 11 novembre 2015 in 12:35
    Permalink

    Come domenica, sabato non ci sei?

  • 11 novembre 2015 in 13:15
    Permalink

    Ah no ci sono anche sabato, era per vedere se qualcuno si dispiaceva.

  • 11 novembre 2015 in 14:17
    Permalink

    Io di certo. Ci sarò solo sabato e non vederti già mi metteva l’ansia

  • 14 novembre 2015 in 11:35
    Permalink

    Tutte scuse x non lavorare hè !?! (non potevi andare di Domenica quando sei chiuso??)
    Francesco

  • 15 novembre 2015 in 19:45
    Permalink

    Eh no. Avrei incontrato i colleghi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »