Spirits Selection 2016 – Tequila (Mexico)

Sono state rese note le date dell’edizione di Spirits Selection 2016 che si terrà a Tequila, Messico (inutile spiegare il perché si tenga in questa località) dal 24 al 26 Agosto. Se siete produttori e volete inviare i vostri distillati (e liquori) al concorso avete tempo fino al 17 Giugno per iscrivervi (se volete dettagli sul funzionamento del concorso e delle giurie potete contattarmi via e-mail).

Con l’occasione dell’annuncio il sito della manifestazione cambia completamente faccia e diventa molto più completo e moderno e trovate tutte le informazioni che vi servono. Se vi state facendo la domanda “perché devo inviare campioni dei miei prodotti a un concorso”, troverete alcune risposte qui (la foto che mi ritrae non fa parte dei vostri motivi per partecipare, ma dei miei).

Il Messico è il secondo paese dell’America latina in termini di grandezza. La sua popolazione si eleva a 116 milioni di abitanti con una crescita del 4% della classe media (46 milioni di abitanti) e una classe ricca che conta 2 milioni di abitanti, consumatori assidui di prodotti importati. Il 55% della popolazione ha 24 anni o meno.

Nel 2014 l’indicatore di performance economica ha confermato una crescita leggera ma favorevole con un aumento del 2,1 del PIL del paese durante l’anno. Il consumo di alcool è aumentato e con esso anche la fiducia del consumatore.L’istituto Nazionale di Statistica, Geografia e Informatica, l’INEGI, prevede un aumento del 40,5% delle vendite delle bevande alcoliche nel periodo 2013-2017. Il consumo domestico contribuirà a questa crescita.

I prodotti premium incentivano le vendite

La comparsa di marchi premium fortemente seguiti dai giovani consumatori messicani è un fattore favorevole allo sviluppo dell’industria delle bevande alcoliche.
Nel 2014 il mercato dei superalcolici si è arricchito di prodotti più costosi dando l’impressione ai consumatori che migliorassero il loro status sociale. Lo Scotch Whisky Single Malt resta uno degli alcol più popolari in Messico, seguito da alcool stranieri invecchiati come il cognac, il rhum o la tequila.

La classe media messicana resta fedele alle proprie abitudini e effettua la propria scelta tra gli ultimi prodotti di tendenza nella categoria delle bevande alcoliche. Così ilmezcal  e gli acolici artigianali, in particolare le marche premium, sono diventate di moda. I pisco e le cachaça guadagnano ugualmente in popolarità.

Un pensiero riguardo “Spirits Selection 2016 – Tequila (Mexico)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »