San Patrizio e l’Irish Whiskey: gli eventi milanesi

Il whisky irlandese sta attraversando un periodo d’oro e le feste per il patrono d’Irlanda, il 17 Marzo, non sono solo all’insegna della classica birra scura, la stout, ma iniziano anche in Italia a bagnarsi di buon Irish Whiskey, richiamando, di fatto, uno dei classici della verde isola: il chaser (alternanza di sorsi tra un irish whiskey e una stout). Ecco tre proposte a Milano molto diverse tra loro.

Il Mulligan’s, storico pub irlandese di Milano, sarà certamente all’insegna della Guiness, ma la bottigliera della famiglia Bertoni  offre delle chicche anche sul fronte del whisky irlandese, tra cui un cask Millenum di Bushmills tutto loro di cui non credo sia rimasto molto. Se proprio non potete staccarvi dall’amata Scozia avrete di che abbeverarvi con i consigli di Beppe e avrete anche la scusante nel fatto che pare che il santo fosse di origini scozzesi.

Alcoliche Alchimie organizza al ristorante Rosa de Venti una cena irlandese al cioccolato abbinata conquattro espressioni di Teeling:

  • TEELING Small Batch 46%
  • TEELING Single Malt 46%
  • TEELING Single Grain 46%
  • TEELING Revival 15 anni 46%

Maggiori informazioni nella pagina FB dell’evento.

Whisky Club Italia organizza al Cinc di Milano una degustazione dal nome “St. Patrick’s Day Whiskey” con cinque prodotti di eccezione, ripercorrendo il capitolo 8 del libro Degustare il Whisky. Si tratta di due prodotti “Old Style” e di tre prodotti invece della nuova generazione “wine finish”.

  1. JAMESON anni ’70 IMPORT SOFFIANTINO GENOVA / 40% VOL.
  2. OLD BUSHMILLS anni ’70 IMPORT SPIRITS GENOVA / 40% VOL.
  3.  NEW GREEN SPOT (SINGLE POT STILL) FINITO IN Château Léoville Barton / 46% VOL.
  4. KNAPPOGUE CASTLE 2000, 15 anni FINITO IN MARSALA MARCO DE BARTOLI / 46% VOL.
  5. CELTIC CASK Trei déag #13, 14 anni FINITO IN BRUNELLO DI MONTALCINO / 46% VOL

I prodotti verranno abbinati con salmone irlandese e la classica beef pie. Maggiori dettagli sulla pagina dell’evento.

L’unica certezza dovrebbe essere quella di non trovare serpenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »