Speyside e dintorni: distillerie e non solo

Vi ho lasciato con un briciolo di ottimismo nel precedente pezzo sulla visita Highlands/Speyside e quindi queste righe saranno all’insegna della positività, dell’ottimismo e della bellezza. Una carrellata di luoghi, edifici, distillerie, e tour nelle medesime, che penso valgano la pena.

Distillerie: edifici e scenari

Tra distillerie che pianificavo di vedere, dentro, se provviste di visitor center o fuori e quelle che ho visto quasi per caso, ho contato oltre trenta siti, comprese alcune chiuse. Vi farò un piccolo elenco di quelle che meritano di essere viste anche solo dall’esterno per la loro bellezza architettonica o per lo scenario in cui sono immerse.

  • Strathisla: mi piace vincstrathislaere facile; le sue pagode sono considerate da molti le più belle di Scozia ed è un piccolo gioiello, anche all’interno.
  • Strathmill: a poche centinaia di metri dalla sua famosa compaesana di Keith, è un vecchio edificio immerso in uno scenario che sembra vecchio di cent’anni. Una piccola strada che costeggia il fiume Isla, una ferrovia, cataste di botti. Fateci un salto se vi capita.
  • Parkmore: bellissimo edificio di una distilleria chiusa ma conservata ancora benissimo. La trovate percorrendo la strada B9014 che poi sbuca proprio al Balvenie Castle. Una perla impolverata.
  • Glendronach: la vista della distilleria che si vede arrivando dalla B9001 è meravigliosa; vedrete spuntare la pagoda al di sotto del livello stradale e poi apparire per intero nella sua architettura ottocentesca praticamente immutata.
  • Dalmunach: giusto per non far vedere di essere dei vecchi nostalgici, un po’ di modernità. Un edificio mastodontico nato sulle ceneri di Imperial e caratterizzato da una grande facciata di vetro.
  • Glen Garioch: una vera distilleria di paese tagliata in dalla strada e con edifici storici e in parte un po’ fatiscenti.

Tour e degustazioni

  • Glenlivet: prenotato, con un certo scetticismo, il Legacy Tasting tour a 60 sterline; i timori sono stati del tutto infondati. Bevuti un 15 anni cask streght strepitoso chiamato Auchbreck, e quattro dram disponibili solo in questo tour: un 25YO, 30YO, 40YO e un single cask 39YO. In più in omaggio un quaich.
  • Glendronach: abbiamo usufruito di un tour “privato” molto bello con i distillery o UK only. Anche il tour normale è comunque ben fatto e il visitor center molto accogliente.
  • Knockdhu: non ha, per il momento, un visitor center. Ma accoglie comunque qualche migliaio di visiaberlourtatori. La distilleria per cui sono sfacciatamente partigiano.
  • Aberlour: il tour Aberlour Experience, 14 sterline, dura un paio d’ore ed è un ottimo compromesso tra un tour base e una degustazione più approfondita con alcuni malti rappresentativi della distilleria e i distillery only.
  • Glen Grant: il tour base, 4.50 sterline con due dram finali fa il suo sporco lavoro e la distilleria è comunque molto bella e ben curata.

Attrazioni storiche e naturalistiche

dunottarGiusto per far vedere che non sono solo un alcolista, vi fornisco qualche piccola indicazioni di luoghi che mi sono piaciuti e che ho visitato soprattutto nel tragitto da e per Edimburgo, seguendo sia la costa che alcune strade “montane”.

  • Dunnottar Castle: situato in uno scenario mozzafiato, parti di Stonehaven, le rovine di questo castello sono un vero gioiello anche solo per lo scenario in cui sono situate.
  • Pennan: villaggio in riva al mare, tra Frasenburgh (i cui dintorni sono orrendi) e Banff, è stato anche teatro di varie scene del film Local Hero.
  • Huntly: graziosa cittadina in cui spicca il castello, piuttosto diverso da molti altri molto “pompati” ma caratterizzati dal noioso (per me) stile “turrito” scozzese.
  • fiddichside2fiddichsideFiddichside Inn: praticamente, come dice il nome, una locanda in riva al fiume a Cragellachie che da quasi cent’anni è gestita dalla stessa famiglia. L’ultimo esponente ultraottantenne presidia il bancone e trasmette una umanità e un senso di nostalgia, anche con le vecchie foto appese al muro, che ti prende diretto alla bocca dello stomaco.
  • Strada B9008/A939: la strada che da Dufftown, passando per Tomintoul e portandovi verso Balmoral Castel è uno scenario naturale bellissimo tra vallate e corsi d’acqua che spesso costeggiano la strada e in cui incontrerete anche impianti di risalita.
  • Rosslyn Chapel: a due passi da Edimburgo questa chiesa, famosa per il libro codice da Vinci che ha avuto ilmerito di aumentare esponenzialmente il numero dei visitatori in modo da garantirne la manutenzione, è un tripudio di sculture e di figura anche dai significati enigmatici.

Siete oramai in aereoporto e vi è già venuta voglia di ritornare

B9008

 

Un pensiero riguardo “Speyside e dintorni: distillerie e non solo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »