Spirits Selection 2017, i risultati

Per il terzo anno di fila ho avuto il piacere di partecipare a Spirits Selection e questa volta la manifestazione è stata ospitata in Cile, nel regno del Pisco cileno. Riserverò dei post a parte per parlare di questo sorprendente distillato lasciando spazio al risultato del lavoro di tre giorni di assaggi.

Possiamo dire che i distillati di qualità espandono sempre di più i loro confini, arrivando a nazioni insospettabili e premiando circa quaranta paesi.

Al termine del processo di valutazione sono stati selezionati tre distillati “rivelazione”:

  • Rhum Blanc Agricole Karukera Canne Bleue by Marquisat de Sainte-Marie Sas, Guadeloupe
  • Château du Tariquet Bas Armagnac Folle Blanche 12 years, France
  • Mezcal Don Aurelio Reposado by Don Aurelio Lamas, Mexico.

Non numerosa la pattuglia dei whisky scozzesi, ma molti ottimi prodotti soprattutto del sud-est asiatico con Taiwan che si afferma sempre più come realtà da tenere d’occhio.

Tra le “Grand Gold Medal” troviamo il Benromach 10 Years Old  e il Kavalan Solist Fino Sherry Single Cask, Cask  Strength.

L’Italia prende un buon bottino di 25 medaglie (24 nel 2016) con grappa e liquoristica sugli scudi e tante conferme:

  • 2 Grand Gold Medal (lo scorso anno 3) entrambe con le grappe di Sibona
  • 8 Gold Medal (stesso numero del 2016):
  • 15 argenti (13 nel 2016)

Personalmente ho potuto assaggiare molte cose diverse (non chiedetemi nomi di marche e produttori perché ne sono totalmente all’oscuro), nessuna Grand Gold quest’anno assegnata al mio tavolo ma qualità media decisamente in crescita rispetto degli anni scorsi.

Trovate qui i risultati completi e qui potete fare ricerche mirate.

Appuntamento nel 2018 a Plovdiv in Bulgaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »