Futuro "verde" per le distillerie

Anche il mondo del whisky non rimane insensibile all’ambiente. Diageo ha appena inaugurato per la distilleria di Cameronbridge una nuova centrale che dovrebbe abbattere del 95% l’utilizzo di combustibili fossili.
La nuova centrale convertirà gli scarichi di acqua e un mix di scarti di farine, malto e lievito per produrre gas e combustibile fossile.

Anche la nuova distilleria Huntly di Duncan Taylor si pone l’obiettivo di liberarsi dei combustibili fossili e in particolare del carbone.

Translate »