Le celebrazioni in Italia per Robert Burns

Allora la Burns night del 25 Gennaio si avvicina, e iniziano a fioccare le iniziative. L’anno scorso con Claudio abbiamo festeggiato a Cantù e vi ho parlato anche di un suo adattamento del mito di John Barleycorn, quest’anno non so ancora dove e se bazzicherò.

Nel frattempo alcune iniziative che cercherò di tenere aggiornate:

Per chi non lo sapesse, Burns è considerato il poeta nazionale scozzese (quindi la risposta anche alla domanda “cosa c’entra col whisky?” è data) e tutti gli anni per il suo compleanno si organizzano eventi e in particolare cene in suo onore (Burns supper).

All’entrata dell’haggis dovreste recitare questi versi, ovviamente in inglese arcaico

Address to a Haggis

Fair fa’ your honest, sonsie face,
Great chieftain o’ the puddin-race!
Aboon them a’ ye tak your place,
Painch, tripe, or thairm:
Weel are ye wordy of a grace
As lang’s my arm.

The groaning trencher there ye fill,
Your hudies like a distant hill,
Your pin wad help to mend a mill
In time o’ need,
While thro’ your pores the dews distil
Like amber bead.

His knife see rustic Labour dight,
An’ cut ye up wi’ ready slight,
Trenching your gushing entrails bright,
Like onie ditch;
And then, O what a glorious sight,
Warm-reeking, rich!

Then horn for horn, they stretch an’ strive:
Deil tak the hindmost, on they drive,
Till a’ their weel-swall’d kytes belyve
Are bent like drums;
Then auld Guidman, maist like to rive,
‘Bethankit!’ hums.

Is there that owre his French ragout,
Or olio that wad staw a sow,
Or fricassee wad mak her spew
Wi perfect scunner,
Looks down wi’ sneering, scornfu’ view
On sic a dinner?

Poor devil! see him owre his trash,
As fecl;ess as a wither’d rash,
His spindle shank a guid whip-lash,
His nieve a nit;
Tho’ bluidy flood or field to dash,
O how unfit.

But mark the Rustic, haggis-fed,
The trembling earth resounds his tread,
Clap in his walie nieve a blade,
He’ll make it whistle;
An’ legs, an’ arms, an’ heads will sned
Like taps o’ thrissle.

Ye pow’rs, wha mak mankind your care,
And dish them out their bill o’ fare,
Auld Scotland wants nae skinking ware,
That jaups in luggies;
But if ye wish her gratfu’ prayer,
Gie her a Haggis!

 

Un pensiero riguardo “Le celebrazioni in Italia per Robert Burns

  • 16 gennaio 2012 in 16:14
    Permalink

    Ecco il SMC di Como
    Carissimi soci del SINGLEMALTSCLUB ed amici tutti. Siamo giunti anche quest’anno al consueto ed importante appuntamento della BURN’S SUPPER, e come mia abitudine a nome del Club mi sono impegnato ad organizzare la serata nel modo più appropriato. L’evento si terrà al ristorante TARANTOLA di Appiano Gentile Via della resistenza 29, alle ore 20.00 il sabato 28 Gennaio per l’aperitivo. Seguirà una cena con piatti della tradizione scozzese (euro 50.00), avremo come sempre in degustazione, whisky, haggis, e cornamusa. La serata è aperta a tutti e quindi vi aspetto numerosi. Vi prego di dare conferma entro il giovedì26 01. Al ristorante o al mio cellulare 340 1516436. Un cordiale saluto ALFREDO RAINERI Fiduciario SMC Spiga di Como.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »