Mettereste il barolo nel freezer?

Un po’ di novità da Arran, BBR e Famouse Grouse condensate in un unico post.

Berry Bros & Rudd Spirits ha rilasciato un interessante The Glenrothes 1995 Vintage sul mercato, dopo l’anteprima giapponese.
Il 30% proviene da first-fill American sherry oak cask. Il prezzo sarà di 45.00 sterline e la gradazione al 43%.

Arran invece si segnala per una iniziativa benefica, una collaborazione con National Trust for Scotland per finanziare la manutenzione dei sentieri del Goatfell, la vetta più alta di Arran.
L’imbottigliamento sarà in edizione limitata a 6.000 bottiglie e si chiamerà The Arran Malt ‘Sleeping Warrior. Il costo è di circa 60 sterline. Il nome si riferisce appunto allo Sleeping Warrior, il profilo della montagna che ricorda una figura umana che riposa. L’imbottigliamento è un assemblaggio di botti ex-sherry, bourbon e di vino rosso selezionate dal master distiller James MacTaggart.

Per ultimo ci teniamo questa chicca di Famous Grouse, che ha introdotto due blend nuovi. In particolare lo The Snow Grouse è stato “studiato” per essere servito ghiacciato “direttamente dal freezer” e costa neanche poco, circa 18 sterline. Si tratta di un blended grain “filtrato a freddo per creare un leggero, delicato e dolce whisky fatto apposta per essere servito ghiacciato”. Proseguono con altre chicche dicendo che “servito dal freeze è ancora più delicato che a temperatura ambiente”. Forse perchè non si sente nulla. Un po’ come quando la minestra e’ sciapa, e’ delicata no? Il secondo blend si chiama The Naked Grouse (circa 28 sterline) è invece un blend contenente i gioielli del gruppo Highland Park e Macallan. Mettere il “naked” nel freezer in effetti potrebbe creare problemi.
Commenta qui o sul forum Singlemaltwhisky.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »