Spirit of Scotland: Dolce (ma volendo anche torbata, secca, agrumata…) Vita a Roma

Dopo aver tentato invano di penetrare in Caledonia, Roma si vede ora invasa dagli “scozzesi” che passano il Vallo e inondano la città eterna di ottimo scotch. Quindi niente paura, aprite le porte e recatevi con gaudio (mi raccomando, ho detto gaudio e non gladio) allo Spirit of Scotland il 10 e 11 marzo, secondo festival di portata nazionale sul suolo italico dopo l’oramai consolidato Milano Whisky Festival.

Una città come Roma che ha vissuto i fasti della Dolce Vita in cui si consumavano fiumi di whisky (quello le società di rating dovrebbero guardare), ben raccontati in uno stupendo libro di Umberto Angeloni: Single Malt Whisky: An Italian Passion, aveva necessità di un evento del genere, tanto più che a Roma esiste un locale come Le Bon Bock (e da poco anche un negozio) di un livello difficilmente rintracciabile in giro.

L’elenco degli espositori è ancora provvisorio, ma abbiamo già nomi di tutto rispetto come le bocche da fuoco di Diageo, Arnolfini con i marchi distribuiti tra cui l’interessantissima Kilchoman; LVMH con Glenmorangie e Ardbeg e poi Max Righi di Whisky Antique con Whisky Agency e Silver Seal. Tra i locali il menzionato Le Bon Bock e poi ci saremo anche noi in join venture con Claudio per non dimenticare che il “movimento” é fatto anche da appassionati. Ci sono in programma master class ed eventi, tra cui una interessante asta di whisky rari. Noi stiamo studiando qualcosa di interessante…vi terremo aggiornati.

Ovviamente trattandosi di Roma, anche la location è d’eccezione, l’Arancera di San Sisto, dalle parti delle Terme di Caracalla, sede del servizio giardini del Comune di Roma.

Cosa importante come chiusura, diamo merito a Rachel Rennie e Andrea Fofi, gli organizzatori dell’evento, anche per il coinvolgimento delle istituzioni e di partner di tutto rispetto. Oltre ovviamente al fatto che anche noi brutti sporchi e cattivi possiamo fare parte di questa avventura.

Ecco intanto anche il comunicato stampa ufficiale in cui trovate altre informazioni preziose.

Dal 10 all’11 marzo 2012 – Aranciera di San Sisto, Roma

Nasce a Roma SPIRIT OF SCOTLAND, la prima manifestazione dedicata al Whisky Single Malt Scozzese che prende vita presso L’Aranciera di San Sisto (Via delle Camene, 11), prestigioso spazio nel cuore della Capitale.

L’iniziativa, grazie al patrocinio di numerose Istituzioni, tra cui l’Ambasciata Britannica a Roma, la Camera di Commercio di Roma ed il sostegno, tra gli altri, dell’Ente del Turismo Scozzese, si propone di offrire un percorso che guiderà addetti del settore ed estimatori alla scoperta dei profumi, dei sapori e dei suoni della tradizione scozzese, attraverso una vasta selezione di prodotti di alta qualità, naturale espressione di una terra ricca di storia come la Scozia.

Dal 10 all’11 marzo all’interno del festival, accompagnata dalle cornamuse della City of Rome Pipe Band, sarà presente il meglio della produzione di questo prezioso distillato dalla tradizione millenaria.

Il fitto programma prevede durante tutto il festival la degustazione di numerose etichette di whisky, dalle più ricercate e inedite a quelle più note nel nostro territorio. Saranno presenti inoltre spazi dedicati a masterclass curati da esperti del settore che guideranno appassionati e addetti ai lavori in un percorso conoscitivo volto alla scoperta dei sapori e al riconoscimento di quest’ultimi. Durante tutta la manifestazione, intervallata da un’asta esclusiva dedicata a whisky rari e preziosi che si terrà il giorno 10 marzo, sarà possibile esplorare un universo di sapori grazie a particolari abbinamenti tra il distillato e alcuni prodotti tipici scozzesi (shortbread, smoked salmon) e italiani come il pregiatissimo cioccolato torinese Venchi. Infine, per gli appassionati di birra, verrà ricreato un vero e proprio pub presso il quale sarà possibile assaporare le migliori birre scozzesi alla spina o in bottiglia. Infine, sono previsti laboratori e degustazioni abbinate di sigari italiani e whisky in collaborazione con il Club Amici del Toscano.

Queste e molte altre le iniziative che arricchiranno il programma di SPIRIT OF SCOTLAND, evento organizzato da FG Events & Sport con la collaborazione di Whisky Wine & Words, il patrocinio dell’Ambasciata Britannica a Roma, Federlazio, la Camera di Commercio di Roma, lAssessorato alle Attività Produttive, al Lavoro e al Litorale; il sostegno dell’Ente del Turismo Scozzese e di sponsor e partner come Glencairn Glass, Jet2.com e Venchi, attraverso i quali, è stato possibile creare un festival che vuole essere oltre che una vetrina importante per chi espone, anche un veicolo per la diffusione della cultura del whisky di malto scozzese. Il tutto all’insegna della promozione di un consumo consapevole ed equilibrato, incentrato sulla degustazione dei prodotti ed il riconoscimento delle loro particolari qualità.

2 pensieri riguardo “Spirit of Scotland: Dolce (ma volendo anche torbata, secca, agrumata…) Vita a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »